Le celebrazioni

LA PROCESSIONE EUCARISTICA

Da aprile ad ottobre, ogni giorno alle ore 17, Cristo Eucaristia viene in processione accompagnato dal Podio della Prateria davanti alla Grotta fino alla Basilica di San Pio X, dove l’adorazione e la benedizione dei malati e pellegrini conclude con un momento celebrativo importante della della giornata.
Il ritrovo dei pellegrini e malati alle ore 16:40 circa, è presso la Prateria, di fronte alla Grotta.
L’Ostia adorata durante tutto il giorno presso la tenda dell’adorazione diventa il centro della preghiera e dell’adorazione del pellegrinaggio in cammino.
Da lì la processione ricca di simboli accompagna l’Eucaristia in San Pio X. Il vescovo di Lourdes, da sempre, vuole mettere il Cristo al centro del pellegrinaggio. Maria è strumento per arrivare al Figlio. La processione eucaristica diventa così testimonianza quotidiana di questa centralità.

LA PROCESSIONE MARIANA CON LE FIACCOLE (AUX FLAMBEAUX)

Si svolge da Aprile ad Ottobre, ogni giorno alle ore 21.
La Luce, il Rosario, un popolo di più nazioni sono gli elementi dominanti di questa celebrazione.
Il popolo di Dio in cammino ed in preghiera parte dalla Grotta delle Apparizioni per raggiungere la grande esplanade e ricevere la benedizione del Vescovo e dei Sacerdoti presenti.
La processione è animata dalla recita del Rosario e dal canto dell’Ave Maria (in tutte le lingue): questo canto a noi così caro fu composto nel 1873 su un’antica melodia dei Pirenei.
Il Rosario, preghiera mariana per eccellenza, ritma il passo del pellegrino, ogni sera meditando misteri diversi, e in cammino con Maria, mettiamo in pratica il suo comando “voglio che qui si venga in processione”.
E’ sicuramente un momento molto forte per il pellegrinaggio e caratterizza questo luogo di preghiera fin dal lontano 28 agosto 1872. Questo momento è per tutti noi pellegrini “la festa della luce”.

LA MESSA INTERNAZIONALE IN SAN PIO X

Viene celebrata ogni mercoledì e domenica alle 9:30 presso la Basilica sotterranea di San Pio X.
La celebrazione Eurcaristica internazionale è proposta due volte la settimana dal Servizio Liturgico del Santuario e vuole raccogliere tutti i pellegrini d’ogni razza e lingua intorno alla mensa del Signore.
Questa celebrazione esprime bene l’Universalità della Chiesa ed è sicuramente un momento ricco di simboli e con un’animazione liturgica particolarmente curata.
La Santa Messa è celebrata nella lingua dei pellegrini presenti in maggioranza ma l’internazionalità è garantita dall’uso di più lingue nella celebrazione e con supporti tecnici che permettono di seguire i testi e di comprenderli con traduzioni su grandi schermi appositamente predisposti.
La domenica, al termine della celebrazione, si conclude questo momento con l’Angelus alla Grotta ove vi si reca in processione intorno alle ore 11:30.

I commenti sono chiusi.